Isabella Crespi

È nata a Busto Arsizio (VA) nel 1971. Si laurea in Scienze Politiche (indirizzo politico-sociale) presso Università degli Studi di Milano e consegue il dottorato di ricerca in Sociologia e Metodologia della ricerca sociale presso l’Università Cattolica di Milano. Attualmente è professoressa associata di Sociologia dei processi culturali e comunicativi (SPS/08) presso l’Università di Macerata dove insegna Sociologia dell’Educazione, Cultural Differences (in lingua inglese) e Sociologia dei processi culturali. è stata coordinatrice del network europeo ESA RN13 Sociology of Families and intimate lives dal 2013 al 2017. I suoi studi e interessi riguardano: la famiglia, le relazioni educativo-socializzative, la scuola, le differenze di genere, la conciliazione famiglia-lavoro, le migrazioni e i processi multiculturali. Tra le sue pubblicazioni recenti sul tema della conciliazione: 2016 Bosoni, Maria Letizia, Crespi, Isabella, Ruspini Elisabetta, Between change and continuity: fathers and work-family balance in Italy in Balancing Work and Family in a Changing Society. The Fathers’ Perspective, New York, Palgrave MacMillan US; pp. 129-148; 2017 con Minguez, Moreno Almudena, Gender equality and family changes in the work–family culture in Southern Europe, in «Revue Internationale de Sociologie» 27, Basingstoke, Taylor and Francis, pp. 394-420; 2018 con Lomazzi, Vera, Gender mainstreaming and gender equality in Europe: Policies, legislation and Eurobarometer surveys in «Studi di Sociologia» 1, Milano, Vita e Pensiero, pp. 23-40.

Isabella Crespi è nata a Busto Arsizio (VA) nel 1971. Si laurea in Scienze Politiche (indirizzo politico-sociale) presso Università degli Studi di Milano e consegue il dottorato di ricerca in Sociologia e Metodologia della ricerca sociale presso l’Università Cattolica di Milano. Attualmente è professoressa associata di Sociologia dei processi culturali e comunicativi (SPS/08) presso l’Università di Macerata dove insegna Sociologia dell’Educazione, Cultural Differences (in lingua inglese) e Sociologia dei processi culturali. è stata coordinatrice del network europeo ESA RN13 Sociology of Families and intimate lives dal 2013 al 2017. I suoi studi e interessi riguardano: la famiglia, le relazioni educativo-socializzative, la scuola, le differenze di genere, la conciliazione famiglia-lavoro, le migrazioni e i processi multiculturali. Tra le sue pubblicazioni recenti sul tema della conciliazione: 2016 Bosoni, Maria Letizia, Crespi, Isabella, Ruspini Elisabetta, Between change and continuity: fathers and work-family balance in Italy in Balancing Work and Family in a Changing Society. The Fathers’ Perspective, New York, Palgrave MacMillan US; pp. 129-148; 2017 con Minguez, Moreno Almudena, Gender equality and family changes in the work–family culture in Southern Europe, in «Revue Internationale de Sociologie» 27, Basingstoke, Taylor and Francis, pp. 394-420; 2018 con Lomazzi, Vera, Gender mainstreaming and gender equality in Europe: Policies, legislation and Eurobarometer surveys in «Studi di Sociologia» 1, Milano, Vita e Pensiero, pp. 23-40.